24 Ottobre 2020


VENTOTENE e SANTO STEFANO
Porta d'Europa, Isola della Pace - Città della Cultura 2019 della Regione Lazio

il Comune dell'Anno Memorabile - Insignito nel 2019 del Diploma d'Europa

Medaglia d'argento al valor civile

Il progetto di recupero del carcere di S. Stefano

Intervista al sindaco e all'assessore sulla nomina del Commissario

L'intervista viene realizzata da Tempo Reale al sindaco Gerardo Santomauro e all'Assessore Francesco Carta che ha delega a Santo Stefano appena si viene a conoscenza dell'incarico di Commissario attribuito all'on. Silvia Costa.
https://youtu.be/r8FdR4w2saw

25.06.2020 - Webinar con Silvia Costa

L'incontro è stato organizzato dall'Associazione per Santo Stefano. L'onorevole Costa ha illustrato il percorso storico che ha portato alla scelta del Commissario, le iniziative in corso con Invitalia e con gli altri attori interessati al recupero del carcere borbonico.
Nel dibattito che ne è seguito abbiamo colto alcuni contributi:
- Pier Vittorio Buffa. Articolare il recupero del carcere secondo tre assi: la sua architettura in ragione della concezione di come gestire le pene, processo evolutivo del rapporto tra pene e rieducazione, la figura di Perugatti come riferimento per una concezione del ruolo delle carceri a livello europeo.
- Cristina da Milano (ECCOM). Considerare la multidimensionalità, la multidisciplinarità, la multisensorialità dei musei e le soluzioni virtuali per consentire un allargamento dell'esperienza
- Francesco Valerio Collotti. Va considerato che "il documento è più del monumento" per cui il monumento va raccontato per le fasi evolutive che ha vissuto, ma per evitare che la struttura realizzatrice tradisca l'identità del bene, è utile farsi fare tre preventivi da circa 45 mila € per scegliere quello che meglio risponde alle scelte strategiche condivise del Committment.
L'on. Silvia Costa ha concluso che Invitalia è stata invitata a "elaborare" e poi "redarre" un piano, così da permettere di condividere le scelte a monte.
Ella ha anche annunciato l'intenzionalità di fare a settembre tre giornate di incontri a Ventotene su: Europa e Mediterraneo, storia del Confino, Label Europeo.




Dimensione: 538,32 KB

L'analisi prende in considerazione tre opzioni:
1. il recupero del Carcere ai fini della rappresentazione storica di come nel tempo si è inteso tenere in carcere o al confino politico degli esseri umani
2. la destinazione degli stabili esistenti per la realizzazione di una struttura di alta formazione residenziale sull'Europa
3. una destinazione polifunzionale aperta anche alla presenza di artisti interessati a comporre le loro opere in una situazione di residenzialità attrezzata.
Le tre ipotesi sono poste al confronto con la struttura del luogo e i suoi vincoli, con le soluzioni perseguite in altri luoghi, con i costi di strutturazione, gestione e manutenzione necessari per ciascun ruolo.
Manca ancora un'analisi sulla Governance necessaria per ciascuna delle ipotesi ed in particolare per le ultime due.


Dimensione: 21,01 KB
L'Assessore Francesco Carta esprime la necessità che si provveda nell'immediato a strutturare i porticcioli di sbarco sull'isola di Santo Stefano, attrezzare il percorso che dai porticcioli porta all'area del Carcere, monitorare il movimento delle falesie per evitare altri crolli, mettere in sicurezza gli stabili nei punti più critici, anche per dare garanzie a coloro che dovranno lavorare sull'Isola. Poi si potrà pensare alle strutturazioni necessarie a costituire condizioni adeguate alle diverse destinazioni possibili (alta formazione, studi e ricerche storiche, area per artisti, ricerca sull'ambiente, rapporto con il Mediterraneo,ecc).
Dimensione: 16,47 KB
L'incontro è servito per raccogliere la posizione del sottosegretario Fraccaro e dei Ministri Franceschini e Provenzano sul programma di recupero e valorizzazione del Carcere di Santo Stefano. Tutti hanno convenuto sul fatto che il luogo ha un alto valore simbolico per organizzare incontri e iniziative di spessore europeo.
Dimensione: 845,76 KB
L'on. Silvia Costa, assieme al sindaco Gerardo Santomauro, coinvolge in un workshop tenuto a Ventotene il 17 di settembre 2020 tutti gli attori interessati a contribuire a individuare le destinazioni possibili per il Carcere borbonico di Santo Stefano. Interviene anche il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giusppe Provenzano.

17.09.2020_Le immagini dei relatori al workshop

Il workshop ha avuto una parte iniziale nella quale sono intervenuti il sindaco di Ventotene, Gerardo Santomauro, il Ministro del Sud e della coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, l'on. Silvia Costa, il dott. Giampiero Marchesi, e l'assessore comunale, Francesco Carta.
Poi si sono succeduti i panel composti sui diversi argomenti: ricerca, Europa, Imprese, ecc.
Alcuni collegamenti internet hanno consentito di raccogliere i contributi di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo, Roberto Sommella di Nuova Europa, Giuseppina Paterniti della RAI e Francesco Tufarelli .
Ha chiuso il workshop l'assessora regionale Enrica Onorati assieme all'on. Costa.
Dimensione: 1,53 MB
Il documento è stato inviato a tutti gli attori che hanno partecipato al workshop del 17 settembre. Esso consente di comprendere come è fatta la struttura preposta al processo di intervento e i passi fatti fino alla data d'incontro.
Eventi
[<<] [Ottobre 2020] [>>]
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Realizzazione siti web www.sitoper.it